Server Virtuali

Grazie ad un'infrastruttura tecnica evoluta, basata su tecnologia HP con Hypervisor VMware, siamo in grado di offrire Server Virtuali sicuri e affidabili, con parametri di potenza di calcolo, RAM e Storage dimensionati in base alle effettive necessità del Cliente.

L'utilizzo di Server Virtuali è la soluzione ideale per conservare, elaborare, condividere le informazioni e per gestire in maniera ottimale i vari applicativi aziendali senza investire nell'acquisto di hardware, razionalizzando i costi IT in un canone fisso.

Da tempo si parla di "Cloud" e di "Server Remoti Virtuali", e molte sono le offerte che si sono diffuse sul mercato. 

4Ti Tecnologie Informatiche, dopo aver valutato diverse soluzioni disponibili, ha deciso di affidarsi ad un partner che fosse in grado di garantire una infrastruttura sicura e affidabile con una gamma di prezzi adattabile alla dimensione e alle necessità di utilizzo del cliente. 

Una infrasruttura distribuita su tutto il territorio nazionale in grado di garantire al cliente finale la scalabilità e la possibilità di far crescere il prodotto insieme alle proprie necessità.

4Ti è Partner Gold di TimeNet s.r.l. , una società che fornisce dal 1996, servizi di telecomunicazione, trasmissione dati e voce. 

Dal 2005 specializzata nella fornitura di servizi VOIP (Voice over IP) di elevata qualità, con un'offerta tecnologicamente evoluta.

Contattaci per valutare senza impegno la possibilità di virtualizzare la tua infrastruttura IT

Proviamo a capire perché conviene scegliere un server virtuale in cloud ?

Costo di acquisto

l'acquisto iniziale di un server, delle licenze del sistema operativo e la sua installazione è sicuramente uno degli aspetti economici più importanti che potrebbe farci optare per la scelta di soluzioni remote. Spesso sono costi rilevanti, che a causa della veloce obsolescenza dell'hardware, si riescono a ridistribuire nel tempo con durate sempre minori e comunque difficilmente superiori ai 4 anni. Da valutare è anche l'aspetto contabile della gestione dei beni ammortizzabili che non esisterebbe nel caso della fruizione di un servizio in cloud.

Manutenzione e guasti

altro aspetto da non sottovalutare è la possibilità che, come per qualsiasi apparecchiatura fisica, si possano verificare guasti o rotture che comportano interventi tecnici o sostituzione di componenti hardware guaste. Questa tipologia di problema è totalmente esclusa utilizzando un server virtualizzato all'interno di una server farm; il vostro server è infatti una partizione virtuale di una "batteria" di macchine fisiche installate in ambienti refrigerati ed al sicuro da qualsiasi tipo di guasto fisico. Qualora si dovesse verififcare la rottura di un componente meccanico (disco fisso, memoria ram, processore ...) sono pronti ad entrare automaticamente in funzione i loro sostituti in modalità assolutamente indolore e trasparente per chi li utlizza.

Fruibilità

utilizzare un server virtuale remoto è la soluzione ottimale per disporre di programmi e dati in mobilità ed in qualsisi luogo. Attività dislocate in più sedi, possibilità di fruire del telelavoro, condivisione dati con clienti e collaboratori sono solo alcune delle possibilità brillantemente risolte dall'utilizzo di un server in cloud.

Sicurezza

spesso viene male interpretato lo spostamento di programmi e dati su server remoti. E' abbastanza frequente la convinzione che avere fisicamente il server nel nostro ufficio sia più sicuro rispetto ad averlo "nelle nuvole". Proviamo a ribaltare la domanda: "Nella sua azienda o attività professionale, il server è protetto da un valido antivirus costantemente aggiornato, da un firewall di protezione da intrusioni indesiderate, i dati sono salvati quotidianamente su unità di backup e possibilmente alternate e scollegate dalla rete per evitare di essere a loro volta attaccate da virus come Cryptolocker ?". Se la risposta è si, allora la sua rete è già ad un buon livello di sicurezza, ma certamente questa infrastruttura ha costi di installazione e manutenzione rilevanti che spesso spingono a pericolosi "risparmi" che portano ad una perdita di sicurezza sui dati locali.

Scalabilità

proviamo a pensare cosa vuole dire aggiornare o aumetare le risorse di un server fisico. Tutti ci siamo trovati ad avere a che fare con macchine che dopo qualche tempo di utilizzo iniziano ad avere problemi di sovraccarico di memoria, o disco pieno a causa del continuo aumentare dei dati, l'installazione di nuovi programmi o la necessità di far accedere più operatori. Si deve quindi andare alla ricerca della memoria RAM da aggiungere o del disco da sostituire ... sempre che non ci si senta dire che non è possibile perché quel modello non è più in produzione. In un server virtuale tutto ciò non esiste, semplicemente si richiede di aggiungere la risorsa di cui si necessita ed è subito disponibile ... il tutto si traduce solo in un incremento del canone di utilizzo proporzionato alla risorsa aggiunta.

Supporto di assistenza

un aspetto di assoluta importanza è il servizio offerto dal supporto di assistenza. Un server che per qualsiasi motivo si ferma, rende assolutamente necessaria l'uscita di un tecnico che possa verificare di persona il problema e risolverlo nel minor tempo possibile. Questo spesso comporta costi e tempi di attesa anche lunghi se si aggiungono possibili trasferte del tecnico se non presente in loco. Su un server virtuale l'assistenza può interventire e risolvere il problema immediatamente senza necessità di costose uscite e spostamenti, 4Ti Tecnologie Informatiche ha scelto di diventare Partner Gold di TimeNet, in questo modo è in grado di garantire un supporto immediato ai clienti e per i casi più urgenti il servizio è attivo anche il sabato e la domenica.

Risparmio energetico

se poi ritenete che il canone di fruizione del servizio di un server remoto sia comunque troppo elevato in rapporto all'acquisto di un server fisico, provate a sottrarre dallo stesso il valore di quanto non andrete più a spendere in energia elettrica. Un server di media potenza ha comunque un consumo energetico rilevante, che può incidere in maniera sensibile sulla vostra bolletta di energia elettrica. Esistono sul web anche alcuni software free che permettono di fare simulazioni e valutare quanto questo possa influire positivamente su una virtualizzazione in cloud.